Un disastro chiamato amore…

Non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso.
(Madre Teresa di Calcutta)

Inizio con questa fantastica frase di Madre Teresa di Calcutta la presentazione di un libro che di sorrisi ne regala davvero tanti ed è stato scritto proprio da una marchigiana Doc  Chiara Giacobelli che ho avuto il piacere di avere mia ospite qualche tempo fa.

(Leggi anche la sua intervista -> “Forse non tutti sanno che nelle Marche”)

“Un disastro chiamato amore” è un romanzo fresco e brillante che ti farà ridere di gusto e ti emozionerà profondamente, almeno così è successo a me!
Non sarà mica un caso se il romanzo è stato definito da diversi giornalisti “il romanzo più divertente dell’estate 2016” e per tutto il mese di agosto è stato tra i più venduti nella classifica Amazon della Narrativa…

Sei curioso di scoprire qualcosa di più?

Ecco l’intervista di  Chiara Giacobelli

cover-frontale-30

La divertente copertina del romanzo

1) Dopo il grande successo delle tue preziose guide sulle Marche (e non solo) arriva anche il tuo romanzo d’esordio, mi racconti come nasce “Un disastro chiamato amore”?

Nasce durante una malattia che ho avuto negli anni scorsi come scrittura umoristica, che fa parte della più ampia Terapia del Sorriso. Non è stato pensato come un prodotto di business e al tempo non immaginavo nemmeno che sarebbe mai stato pubblicato, era solo un esercizio per stimolare l’auto-ironia nella mia vita e affrontare quindi il brutto momento che stavo vivendo. Penso che sia un buon prodotto realizzato seguendo le direttive dei miei medici, e sono orgogliosa che una copia del romanzo si trovi oggi nella Ludoteca del reparto di Oncologia all’Ospedale Meyer di Firenze per far sorridere pazienti e genitori.

 

2) La protagonista del romanzo Vivienne, è un’imbranata unica che ci fa sorridere con i mille guai che combina, quanto c’è di te in questo personaggio?

Di me ci sono le gaffe comiche che combina, il suo essere terribilmente maldestra e anche il catastrofismo cosmico condito appunto da molta auto-ironia, il quale cela tuttavia un animo sensibile e romantico. Pur assomigliandomi molto, bisogna fare le dovute distinzioni: ho tratto spunto da alcuni aspetti del mio carattere e dalle tante figuracce combinate, ma io non sono Vivienne.

3) Questo libro è uno dei tre romanzi presenti tra gli scaffali della Ludoteca dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, quanto è importante per te questo riconoscimento?

Più di qualunque dato di vendita, più dell’essere stato per un mese intero tra i dieci libri maggiormente acquistati su Amazon, più di qualsivoglia recensione positiva o complimento dei lettori, più di ogni genere di premio. Più di tutto, insomma. Significa che il libro ha raggiunto lo scopo per cui è nato.

4) Dopo il primo romanzo e il grande successo, aspettiamo il secondo o hai altri progetti?

Spero che ci sarà un seguito, ma su questo non posso ancora dire nulla con certezza. Di certo nel frattempo sto andando avanti con molti altri progetti, perché la mia mente non riesce a contenersi. Intanto annuncio che a novembre uscirà in libreria “101 cose da fare in Veneto” edito dalla Newton Compton Editori, una regione d’Italia meravigliosa che vi consiglio con il cuore di conoscere meglio. Io ne sono rimasta stregata.

5) Io sogno un giorno di scrivere un libro e di vederlo pubblicato, hai qualche suggerimento da dare ad una scrittrice imbranata (un po’ come Vivienne) ed emergente?

 Non fare le cose in maniera approssimativa e non perdersi mai d’animo. Gli step da fare sono: editor, agenzia letteraria, casa editrice. Con tanta pazienza e perseveranza.

6) Sei d’accordo con me quando dico che il sorriso è uno dei mezzi più potenti del mondo?

Assolutamente sì, altrimenti non avrei scritto questo libro!

disastro-chiamato-amore

Un disastro chiamato amore…Chiara Giacobelli

Chiara ci saluta con un sorriso…e con il suo libro davvero da non perdere per chi ha voglia di sorridere, anche perché

Un giorno senza un sorriso è un giorno perso!

Charlie Chaplin

Potrai trovarlo nelle migliori librerie o su Amazon – >  Un disastro chiamato amore

Se vuoi continuare a sorridere e viaggiare insieme a me iscriviti alla mia newsletter o seguimi su FACEBOOK.

(Photo Credit Chiara Giacobelli)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...